Roberta Pinotti – Mare nostrum mezzo e mezzo

di - 28 August, 2014

Roberta Pinotti (ministro alla Difesa): «Quando noi siamo di fronte a 113 mila persone che arrivano in Italia come sono i numeri di "Mare nostrum"». (minuto 6:20)
MEZZO E MEZZO. Roberta Pinotti, prima donna a capo del Ministero della Difesa, afferma che con l'operazione "Mare nostrum" sarebbero sbarcate in Italia 113 mila persone; ma fa un po' di confusione con i numeri. Per prima cosa va spiegato che cosa è Mare nostrum: "un'operazione militare e umanitaria iniziata con il governo Letta il 18 ottobre del 2013, dopo il naufragio di Lampedusa del 3 ottobre 2013 nel quale persero la vita oltre 300 migranti. Mare Nostrum consiste nel potenziamento del controllo dei flussi migratori nel Mediterraneo meridionale, affiancando la missione Constant Vigilance (che la Marina Militare svolge dal 2004 nel Canale di Sicilia), e in collaborazione con i programmi europei Frontex ed Eurosur.

Dario Nardella – Tempi di approvazione leggi vero

di - 22 August, 2014

Dario Nardella (sindaco di Firenze, Pd): «Lo sappiamo in media quanti giorni ci vogliono per far approvare una legge di iniziativa parlamentare? 300 giorni». (minuto 30:44)
VERO. Il primo cittadino di Firenze, ed ex parlamentare Dario Nardella, nel promuovere l'operato del premier Renzi, si sofferma sulla riforma del Senato che di fatto cancella il bicameralismo perfetto in Italia. Secondo Nardella eliminare il potere legislativo al Senato porterà a una sensibile riduzione dei tempi di approvazione delle leggi, fino ad oggi caratterizzati dalla "navetta" tra le due camere. Per avvalorare il suo ragionamento, Nardella cita il dato del tempo medio di approvazione di un disegno di legge di iniziativa parlamentare, affermando: 300 giorni. L'ex parlamentare del Pd usa numeri corretti, quasi perfetti, poiché il tempo medio di approvazione di un disegno di legge di iniziativa parlamentare è di 299 giorni.

Pier Luigi Bersani – Produzione industriale abbastanza vero

di - 19 August, 2014

Pier Luigi Bersani (Partito Democratico): «Non si può pensare di fare Pil quando un paese in 6/7 anni perde il 25% della produzione industriale». (minuto 1:17)
ABBASTANZA VERO. Secondo Pierluigi Bersani, il crollo della produzione industriale italiana spiega in parte il tonfo del Pil (Prodotto interno lordo) nel paese. Per dare supporto alla sua tesi, l'ex candidato premier del Partito Democratico cita dei dati, affermando che l'Italia in 6/7 anni ha perso il 25% della sua produzione indutriale.

Pier Luigi Bersani – Spesa pubblica balla

di - 18 August, 2014

Pier Luigi Bersani (Partito Democratico): «Noi dal 2010 al 2013 abbiamo ridotto di 14 miliardi la spesa pubblica». (minuto 27:20)
BALLA. Partendo dal calo del Pil in Italia, Pierluigi Bersani si lancia sui numeri della spesa pubblica. Per l'ex segretario del Pd, la cifra delle uscite da parte dello Stato sarebbe stata ridotta di 14 miliardi di euro in tre anni. Analizzando la tavola 1 della COFOG (Classification of the Functions of Goverment), si nota che la spesa pubblica totale è passata dai 792 942 miliardi di euro del 2010 ai 798 940 miliardi di euro del 2013 (dati del Ministero dell'economia e delle Finanze, pagina 23). Nessuna riduzione di 14 miliardi quindi, ma addirittura un aumento di 6.

Matteo Renzi – Giustizia civile mezzo e mezzo

di - 12 August, 2014

Matteo Renzi (presidente del Consiglio): «In Italia servono 940 giorni per avere giustizia (civile), in Francia 350 giorni, in Germania 320, in Inghilterra 340 giorni, negli Stati Uniti 280 giorni». (minuto 7:38)
MEZZO E MEZZO. Con la riforma della Giustizia del ministro Orlando che bolle in pentola, il premier Renzi muove una critica verso il sistema attuale, in campo civile, facendo un paragone tra i tempi italiani e quelli di altri paesi. Il ragionamento del presidente del Consiglio è corretto: per avere giustizia in Italia serve quasi il triplo del tempo rispetto a Francia, Germania, Inghilterra e Stati Uniti. Non è corretto però l'uso dei numeri che Renzi fa, snocciolando cifre "precise" (non si ferma a un discorso a spanne in centinaia) in modo sbagliato. Prendendo come fonte il rapporto Doing Business 2014 della World Bank (dati riferiti al 2013) si nota subito come l'Italia sia molto indietro nella classifica "enforcing contracts", ovvero i tempi di rispetto dei contratti, quindi il tempo necessario - in media - per ottenere giustizia civile.

Linda Lanzillotta – Polizia giudiziaria abbastanza vero

di - 4 August, 2014

Linda Lanzillotta (Scelta Civica): «Noi abbiamo 7 polizie giudiziarie che fanno lo stesso mestiere». (minuto 1:05:15)
ABBASTANZA VERO. La vicepresidente del Senato della Repubblica, Linda Lanzillotta, afferma che in Italia ci sono 7 polizie giudiziarie, che fanno tutte lo stesso mestiere. Il termine di polizia giudiziaria in Italia indica una funzione pubblica, di rilevanza costituzionale (art. 109 Cost.), esercitata da ufficiali e agenti di polizia giudiziaria provenienti da corpi di polizia o da altre pubbliche amministrazioni italiane. Infatti, la funzione di polizia giudiziaria non è svolta da uno specifico corpo come in altri paesi. Questa organizzazione, o disorganizzazione, permette di confermare l'accusa della Lanzillotta.

Linda Lanzillotta – Società partecipate mezzo e mezzo

di - 1 August, 2014

Linda Lanzillotta (Scelta Civica): «7 mila partecipate municipali sono uno spreco». (minuto 46:12)
MEZZO E MEZZO. Nel discutere come migliorare l'efficienza e l'efficacia della macchina statale nella gestione della spesa pubblica, Linda Lanzillotta, vicepresidente del Senato della Repubblica, punta il dito sulle società partecipate. Per la senatrice "montiana" le partecipazioni municipali in società sarebbero 7 mila, un numero eccessivo che fa gridare allo spreco in tempi di spending review. Secondo i dati di giugno 2014 elaborati da Cerved PA, in Itialia ci sono 118 mila partecipazioni fino al terzo livello in 6.469 società, una cifra abbastanza vicina rispetto a quella dichiarata dalla Lanzillotta.